28lug2020

La Fotografia per Hotel

Cosa fa scegliere la nostra struttura ad un potenziale ospite?

Sono molti i fattori che entrano in gioco quando un potenziale ospite si trova a decidere su quale struttura fare la sua puntata.
Certo, per molti la leva prezzo è fondamentale. Ma non per tutti: i servizi, la location ed ovviamente la reputazione sono motivazioni più che valide per orientare una scelta.

Però io penso che l'amore per una struttura, la scintilla che fa premere il tasto del mouse sia un'immagine: una foto che riesce a raccontare, a trasmettere, a far immaginare una particolare atmosfera.

E allora parliamo di un tema importantissimo, spesso sottovalutato: la fotografia per Hotel.

Premessa importante: non sono un fotografo e proprio perchè libero da pregiudizi, ritengo che la foto giusta non sia quella bella o tecnicamente perfetta ma quella che faccia vendere.

Spesso la scelta delle foto (e del fotografo) è occasione di lunghe diatribe con i proprietari perchè non sempre riesco a trasmettere l'importanza assoluta di presentarsi in una vetrina (il web) con l'immagine giusta.

"Non c'è il tempo, le camere sono tutte occupate, non ho le piante in fioritura, il fotografo non è disponibile": esempi evergreen di risposta alla mie sollecitazioni.

E così facciamo ancora un'altra stagione con quelle foto terrificanti on line.

Eppure è abbastanza semplice riassumere il concetto: puoi anche avere la camera più bella della tua località e la vista più emozionante, ma quelle foto riescono a raccontarlo?
Poi, una volta sensibilizzati sull'argomento, parte la scelta dell'artista che le dovrà fare. Artista perchè fare le foto di una struttura è tutt'altro che facile.
Chiunque ha l'amico appassionato davvero bravo, il fotografo specializzato per i matrimoni, quello che invece è bravissimo con.... no. Lasciamo stare: per realizzare le foto di una camera ci vuole qualcuno che sappia come scattare  in un ambiente la maggior parte delle volte ristretto e far vedere ad un ospite come sarà la sua camera. Il tutto nei pochissimi istanti di attenzione che ci vengono concessi.
Il dettaglio del paralume, la mattonella, la bottiglia ed i bicchieri, la colazione in balcone non ci servono.
Non ci servono le foto dove si vede l'interno della stanza ma non il panorama del balcone, come non ci servono gli scatti artistici del bagno.
A noi serve riuscire a far sentire l'odore della nostra struttura. La luce. Il gusto.
Fare foto tutte sparate di flash nemmeno è una buona idea: non dobbiamo costringere qualcuno a indossare occhiali da sole per guardare una gallery.
E non ci serve nemmeno il grandangolare che fa apparire la nostra camera come se fosse vista dallo spioncino della porta.

Allora date uno sguardo a tutte le immagini che dovrebbero raccontare la vostra struttura a chi non c'è mai stato prima e, con coscienza e serenità, valutate se è venuto il momento di investire in un nuovo fotoshooting.
Cercate di capire, insomma, se la vostra location merita di essere rappresentata in un modo migliore

Alcuni consigli dettati unicamente dalle esperienze vissute.

Luce

L'utilizzo della luce è forse ciò che caratterizza maggiormente un fotografo, la sua firma insomma.
Ultimamente pare sia diventata una moda quella delle immagini super-luminose, scontatamente artificiali.
A noi serve una foto calda ed il mio personalissimo consiglio è che venga realizzata con luce naturale: solo in questo modo riusciremo a riprodurre fedelmente l'atmosfera dell'ambiente fotografato. Perchè noi non vogliamo tradire le aspettative dei nostri ospiti.
Un bravo professionista studierà bene la luce e, anche in base all'esposizione, sceglierà il momento più adatto della giornata per realizzare gli scatti.

Inquadrature

Attenzione a non perdere di vista lo scopo della nostra foto. Il dettaglio del decoro, i teli personalizzati, la linea cortesia ricercata. Si, sono dettagli importanti ma sempre da inserire nel contesto generale dello scatto: difficilmente qualcuno ci sceglierà per lozione particolare o per l'abat-jour di design.
Evitiamo inquadrature fantasiose come una camera vista dall'alto o dal basso, attraverso un vetro: ricordiamoci sempre che il tempo a disposizione per catturare l'attenzione è pochissimo e non possiamo sprecarlo in virtuosismi.

Foto non omogenee

Quando mettiamo insieme foto attuali con altre più datate, realizzate con lo smartphone o anche da professionisti diversi, il risultato non può che essere mediocre.
Come nello stile di scrittura di un libro, allo stesso modo, una gallery fotografica deve essere coerente, tecnicamente omogenea e soprattutto attuale.
E se ve lo state chiedendo, rifare tutte le foto non è un costo: piuttosto un investimento.
Entrereste mai in un negozio con le vetrine tristi e mal assortite

Scelta del Professionista

Certo qui andiamo a toccare il budget: sarà abbastanza semplice trovare un professionista specializzato avendo a disposizione molte risorse.
Ma, per esperienza vissuta, non è sempre necessario ricorrere a grandi nomi.
Oltre al fattore prezzo dovrete valutare solo una cosa: lavori già fatti per Hotel.
Se il vostro amico è uno dei migliori paparazzi o ritrattisti d'Italia potrebbe lo stesso non esservi utile.
Fidatevi: fotografare una camera di Hotel può essere qualcosa di incredibilmente difficile.
A meno che non siate fortunati a scoprire nuovi talenti in questo settore, prima di decidere guardate i lavori analoghi che ha già realizzato e chiedetevi se guardando quella foto scegliereste di soggiornare in quella camera

Pubblicazione del materiale

Anche avendo a disposizione un buon numero di scatti non è da sottovalutarne l'utilizzo.
Sappiamo che quelle foto finiranno su svariati portali, metamotori e chi più ne ha più ne metta. E ricordate: quello che si mette sulla rete è "per sempre".
Ricordate anche che è fondamentale mantere la vostra identità: quella vostra particolare tipologia deve essere sempre riconoscibile allo stesso modo in quanto generare confusione nel processo di scelta non è affatto una buona idea.

Attualità

E' auspicabile che ogni stagione la vostra struttura sia oggetto di migliorie e ammodernamenti. Ad ogni modo difficilmente le foto scattate 4 anni prima corrisponderanno alla realtà: fosse solo per la biancheria, la tv o la nuova tenda. Come per il sito web, allo stesso modo, uno shooting fotografico è qualcosa da prevedere con periodicità. Non pensate di fare l'investimento e poi ripensarci tra 5 anni: finireste con l'integrare il vecchio servizio fotografico con altre immagini di qualità diversa ottenendo così un risultato sicuramente non entusiasmante.

Se vuoi un parere, un consiglio o vuoi farci semplicemente partecipe delle tue scelte, contattaci senza esitare.
Se ti piaciuto questo articolo condividilo!

Questo articolo e' stato letto 659 volte


  • CONDIVIDI SU
lascia un commento
l'indirizzo email non verrà pubblicato

COMMENTO
NOME
COGNOME
EMAIL