17Mar2016

Ancora quel wi-fi che non funziona bene

Costruiamo auto ibride, paghiamo al supermercato con il cellulare, regoliamo la temperatura di casa mentre siamo in viaggio. Ma ancora in molte, troppe strutture, le lamentele sul funzionamento del wi-fi si sprecano. Ho visto antenne gigantesche aggiunte a precarie soluzioni fai da te, orari frazionati (anche in strutture di un certo livello), password azteche stampate su striscioline di carta micragnose e procedure di login spaventose. Ho visto anche connessioni ridicolmente limitate per la serie “ti do la linea ma non la puoi usare su skype, su facebook o su youtube”.

 

Sappiamo che ormai il WI-FI è un entry-level fondamentale ed iniziano a nascere anche siti di recensioni ad hoc. Vi segnalo a tal proposito hotelwifitest.com, una sorta di Tripadvisor per l’internet negli Hotel.

La colpa, cari colleghi, è come sempre anche un pò nostra e della mania del risparmio. Altre volte è dei soliti “tecnici” a  cui  affidiamo la gestione tecnologica del nostro Hotel, ostinati a vendere solo quello che conoscono.

Ma la  tecnologia  corre velocemente ed è difficile restare sempre aggiornati. Allora ascoltate bene: la soluzione definitiva ed economica esiste davvero.

Partiamo da un equivoco di fondo: gli apparati c.d. consumer possono andare bene a casa. In hotel abbiamo bisogno di altre cose, progettate per lavorare in altro modo. Ostinarsi a spendere soldi per apparati ormai obsoleti illudendosi che magari montandoci un antenna tipo palo della luce faremo felici i nostri clienti….non ci porterà lontano.

Come deve essere una connessione wi-fi per ottenere il gradimento dei nostri ospiti?

La risposta è semplice: sufficientemente veloce e stabile in tutte le camere evitando quelle situazioni  del tipo “funziona solo se stai vicino alla finestra”.

Sappiamo che due ospiti non significano solo due periferiche connesse: ci sono i tablet, gli smartphone dei bimbi, il portatile di papà. E ci sono quegli ospiti che per un’oscura ragione passano la loro permanenza in struttura attaccati al wi-fi come vampiri insaziabili.

Allora ci occorre una tecnologia sicura, un segnale stabile e la possibilità di distribuire in maniera intelligente la banda internet a nostra disposizione.

Insomma, ci serve una rete MESH!

Le reti MESH Network Wireless (reti a maglia wi-fi) utilizzano apparati che si differenziano dai comuni access point old style in quanto sono dotati di una tecnologia superiore ed innovativa in grado di funzionare simultaneamente con interfacce standard su frequenze di trasmissione differenti. Inoltre gli access point sono caratterizzati da un’architettura di rete peer to peer con funzionalità di routing.

Oltre che avere una rete davvero stabile e funzionante potremo distribuire la quantità di banda in modo intelligente, creare diverse reti  (ad esempio una per il personale; una per i nostri clienti che sono disposti a pagare per avere tutta la velocità di cui hanno bisogno ecc.), gestire l’autenticazione nel modo più semplice possibile e molto altro ancora.

Potremo infatti visualizzare lo stato degli access point ed il “carico” che hanno e l’effettiva qualità del segnale in ogni ambiente.

Tralasciando gli aspetti squisitamente tecnici, la buona notizia è che realizzare un impianto del genere nella nostra struttura è davvero alla portata economica di tutti.

Ti interessa sapere di più? Contattaci e saremo lieti di condividere la nostra esperienza con te.

 

Questo articolo e' stato letto 1238 volte


  • CONDIVIDI SU
lascia un commento
l'indirizzo email non verrà pubblicato

COMMENTO
NOME
COGNOME
EMAIL